Info corso

crediti ECM
3,6
Periodo
on-line fino al 18/03/2022
Codice ECM
38-345949
Destinatari
partecipazione aperta a tutti
Help desk
Per informazioni contattare l'indirizzo email: c.magri@planning.it
Tel: --

Non sono possibili nuove registrazioni, mentre i corsisti già registrati possono ancora accedere ai contenuti didattici.

Programma del corso

Moderatrice: Donatella Varrenti, Direttore, UOC Servizio Igiene e Sanità Pubblica (SISP) ASL Roma 6

 


15:00-15:15Epidemiologia del COVID e impatto sul sistema sanitario
Giuseppe Liotta, Professore Igiene Generale e Applicata, Università Tor Vergata

15:15-15:30Il contributo delle RSA pubbliche nella ASL RM6
Roberto Corsi, Direttore Sanitario ASL ROMA 6

15:30-15:45Le Aziende Ospedaliere Private Accreditate
Gabriella Nasi, Direttore Sanitario Osp. Cristo Re

15:45-16:00Le Aziende Ospedaliere Pubbliche
Giovanni Battista Orsi, Professore Igiene Generale e Applicata, Università La Sapienza Roma

16:00-16:15Il Dipartimento di Prevenzione
Simona Ursino, Direttore Dipartimento di Prevenzione ASL ROMA 4

16:15-16:45Il ruolo della Medicina del Lavoro
Ivan Borrelli, Professore Medicina del Lavoro, Università Cattolica del Sacro Cuore 
Salvatore Zaffina, Responsabile Medicina del Lavoro, Ospedale Bambino Gesù

16:45-17:00Discussione e conclusioni

Presentazione del corso

La pandemia da nuovo SARS-CoV-2 ha imposto in tempi rapidi una completa rivoluzione e riorganizzazione delle Aziende Sanitarie, sia pubbliche che private, per far fronte all’improvviso evento che ha travolto il mondo. Tutto il comparto sanità è stato chiamato a rivedere completamente i modelli di presa in carico e assistenza consolidati fino al 2020 per trovare nuove forme di comunicazione, sperimentare nuovi modelli assistenziali e creare percorsi ad hoc per una corretta gestione e presa in carico dei pazienti, sia dal territorio verso l’ospedale che viceversa.

Il webinar si propone l’obiettivo di analizzare sia i percorsi virtuosi che si sono sviluppati e consolidati in questi due anni, che quelli meno performanti, al fine di stimolare la riflessione fra i professionisti di Sanità Pubblica per affrontare la riorganizzazione del Sistema Sanitario post-pandemia e proporre una effettiva integrazione socio-sanitaria per la tutela della popolazione fragile, la più colpita dall’evento morboso.